ATEROSCLEROSI – DIAGNOSTICA DI LABORATORIO: 1.RADICALI LIBERI

Sono atomi o molecole con elettroni spaiati e sono implicati nella patogenesi di numerose malattie. 

Principalmente si formano dalle reazioni di ossido riduzione che fanno parte del normale metabolismo cellulare, possono anche formarsi con l’esposizione alle radiazioni gamma, raggi UV, inquinamento ambientale, fumo di sigaretta ed esposizione ad altri tossici. Ogni radicale libero che si forma nell’organismo può dare inizio ad una reazione a catena, che continua fino a che il radicale libero viene rimosso. I radicali liberi scompaiono dall’organismo reagendo con altri radicali o attraverso l’attività del sistema antiossidante. 

Il sistema antiossidante è formato da vitamine antiossidanti (Vit E) o da enzimi come la superossido dismutasi (SOD). 

Principalmente esistono 3 gruppi di antiossidanti: 

Antiossidanti primari. (riducono la formazione di nuove specie di radicali liberi) e sono 

Superossido dismutasi (SOD) 

Glutatione perossidasi (Gpx) è un enzima selenio dipendente 

Metalloproteine (ceruloplasmina, ferritina) 

Antiossidanti secondari. (prevengono le reazioni a catena indotte dai radicali liberi) 

Vitamina E, Vitamina C, beta carotene, acido urico, bilirubina, albumina. 

Antiossidanti terziari (riparano i danni indotti dai radicali liberi) 

Metionina sulfoxide ed altri enzimi che agiscono sul DNA (processi riparativi)