ATEROSCLEROSI – DIAGNOSTICA DI LABORATORIO: 4.ANTICORPI ANTI CHLAMYDIA PNEUMONIAE

Nei paesi occidentali la prevalenza di infezione da Chlamydia pneumoniae incrementa progressivamente con l’età ed è in media negli individui di sesso maschile del 50% a 50 anni e del 70% a 75 anni. La prevalenza di infezione da parte di questo microrganismo sembra correlata oltre che con l’età anche con il fumo e con basse condizioni socio economiche.

E’ stato dimostrato in vitro che la Chlamydia pneumoniae è capace di infettare e riprodursi in tessuti cardiaci (cellule muscolari lisce, cellule endoteliali, macrofagi). Numerosi studi hanno documentato la presenza di Chlamydia all’interno delle placche aterosclerotiche (52% delle lesioni contro il 5% in tessuti arteriosi di controllo). Il rischio per cardiopatia ischemica associato ad alti titoli anticorpali specifici appare particolarmente alto e questo rischio è maggiore in individui di sesso maschile con età inferiore a 60 anni.