RADICALI LIBERI – 1. COSA SONO

I radicali Liberi ( RL ) sono molecole o frammenti di molecola altamente instabili e reattive in quanto posseggono un elettrone " spaiato" .
Un composto chimico è stabile quando gli elettroni sono appaiati fra di loro. Se un elettrone non ha un compagno esso può diventare altamente reattivo e cercherà un altro elettrone al quale appaiarsi allo scopo di tornare ad uno stato di stabilità.
I Radicali Liberi ,che circolano nell’organismo,reagiscono rapidamente con tutte le strutture molecolari che incontrano (proteine, acidi nucleici, lipidi), le danneggia, e impedisce quindi lo svolgimento delle loro naturali funzioni.
In queste "collisioni" vengono prodotti nuovi radicali liberi, spesso più tossici e dannosi dei precedenti; si verifica così un fenomeno di "amplificazione" del danno.
Come vedremo più dettagliatamente in seguito, oggi si ritiene che i RL sono chiamati in causa nella genesi biochimica di un gran numero di eventi fisiopatologici (aterosclerosi, malattie cardiovascolari, malattie polmonari, artrite, cataratta, disturbi neurologici, cancro, invecchiamento).